IRISH MUSIC BAND‎ > ‎Band‎ > ‎

Mattia

Mattia Zambolin violinista, si è diplomato presso il “Conservatorio Statale di Musica Cesare Pollini” di Padova con il Maestro Giovanni Angeleri.
Successivamente ha seguito Masterclass Internazionali con i Maestri Michael Frischenschlager, Grigory Kalinovsky, Dimitri Tombassov, e si è perfezionato con Pavel vernikov, Oleksandr Semchuk e Igor Volochine presso “l'Accademia Musicale Santa Cecilia di Portogruaro” e “la Scuola di Musica di Fiesole”, ottenendo il Diploma nel Corso Speciale di violino. Presso il “Conservatorio della Svizzera Italiana” di Lugano ha continuato il perfezionamento con Massimo Quarta e Klaidi Sahatci, Konzertmeister dell' orchestra “Tonhalle” di Zurigo.
È stato finalista dei concorsi solistici internazionali “Città di Schio” e “Città di Riccione” ed è stato premiato al “Concorso Internazionale AGIMUS” di Padova nella categoria Premio Virtuositè.
Svolge attività concertistica come solista, in duo con pianoforte e in diverse formazioni cameristiche.
Ha collaborato con molte orchestre nazionali ed internazionali tra cui l'Orchestra Giovanile Europea “YEM”, “l'Orchestra delle Venezie” (con cui ha inciso per la rivista musicale “Amadeus”), l'orchestra “Perpetuum Mobile”, l' “OGI” (Orchestra Giovanile Italiana) diretta tra gli altri da Riccardo Muti, Gabriele Ferro etc.
Dal 2010 è Konzertmeister dell' “OCL” Orchestra da Camera di Lugano.


Nel settembre 2013 ha ottenuto il Bachelor in Composizione presso il “Conservatorio della Svizzera Italiana” sotto la guida del Maestro Bruno Zanolini.
Ha inoltre studiato direzione d'orchestra con Piero Bellugi, Gabriele Ferro, Gianluigi Gelmetti e Pierangelo Gelmini.

Attualmente sta frequentando il Master di Pedagogia in violino presso il Conservatorio di Lugano nelle classi del Maestro Carlo Chiarappa e Anna Modesti.
Docente di violino, ha collaborato con la “Fondazione Masiero e Centanin” di Arquà Petrarca (PD) e la “Scuola di Musica Antonio Gualtieri” di Monselice (PD).

In quest'ultima istituzione ha inoltre diretto l'orchestra giovanile “Gruppo Strumentale Giovanile Antonio Gualtieri” presentandosi spesso nella doppia veste di direttore e solista.